SOSTIENI SVF
Ristrutturiamo la Sogliola
5x1000


I NOSTRI PARTNER
             

Storia della 880 001

Il Gruppo 880 delle Ferrovie dello Stato costituisce una evoluzione a vapore surriscaldato del preesistente gruppo 875.
Lo sviluppo di macchine a vapore surriscaldato partendo da macchine a vapore saturo, a semplice o doppia espansione, fu una pratica comune nella progettazione di macchine a vapore per le F.S. e diede risultati notevoli, quali i gruppi 640 e 685. Nel caso della 880 però si trattò di una scommessa: non era certo che una macchina piccola, destinata a servizi con frequenti soste e partenze sarebbe stata in grado di sfruttare efficacemente il vapore surriscaldato.

Come indica il numero, la 001 fu la prima macchina realizzata per questo gruppo ed appartiene al lotto delle 12 macchine ordinate nel 1914: in queste macchine si conservava una piastra tubiera in parte uguale a quella della 875 ma con 84 tubi da 45×41 (contro i 213 della 875) ma con 60 tubi bollitori da 70×64 in ciascuno dei quali erano inseriti due dei 4 passi del surriscaldatore

Il passaggio al vapore surriscaldato portò inoltre all’adozione, nel gruppo 880, dei cilindri di distribuzione al posto dei cassetti, inadatti a lavorare alle temperature del vapore surriscaldato, e questa è una delle differenze più appariscenti rispetto al gruppo 875.

La scommessa fu vinta, ed i risultati soddisfacenti ottenuti da 880.001 e dalle sue 11 compagne convinsero, dopo la Prima Guerra Mondiale, le F.S. a trasformare le locomotive del gruppo 875 a vapore saturo in locomotive a vapore surriscaldato.

Queste macchina hanno prestato servizio ordinario, principalmente in Italia settentrionale, fino alla fine degli anni ’70 del 20° secolo. La 880.001 fu pensionata nel 1983 e potrete saperne di più sul seguito della sua storia leggendo questa pagina.

Informazioni Tecniche

Anno di costruzione 16
Rodiggio UIC/FS 1′C/1-3-0
Numero cilindri 2 (ext)
Distribuzione Walschaerts
Peso in servizio 51.700 kg
Pressione massima in caldaia 12 kg/cmq
Potenza 500 CV (a 75 km/h)
Velocità massima 75 km/h
Capacità Acqua 5500 l
Capacità carbone 1700 kg
Lunghezza tra i respingenti 9060 mm
Costruzione Breda – Milano