SOSTIENI SVF
Ristrutturiamo la Sogliola
5x1000


I NOSTRI PARTNER
             

Attenzione al binario 1, storia in transito

Il 12 ottobre 2006 la 880.001 è al fine arrivata alle Officine di Padova Campo di Marte!

La mattinata comincia verso le 7, quando i soci si presentano a Padova Interporto per la lubrificazione. La macchina si presenta già in composizione con un carro F dalle particolarissime sospensioni a doppia balestra e alla D141.1008 che la trainerà alle officine.

Il convoglio parte, alcuni soci di scorta a bordo e gli altri dietro a fotografare… la coda del treno che viaggia spedito dato che i due storici rotabili si comportano bene sui binari.

Una breve sosta al segnale di ingresso di Padova, poi la sfilata sul primo binario e davanti alla Cabina A, poi avanti fino a Padova Campo di Marte, dove il convoglio si attesta all’ingresso delle officine e la 141 si commiata.

Al suo posto arriva la 225 delle officine, che porta la nostra amata locomotiva all’interno dell’edificio che la ospiterà, il più antico del complesso.

Qualche brivido in entrata ma la locomotiva passa (per qualche centimetro) sotto l’architrave. Ora bastano gli adempimenti di rito e poi si potranno aprire le latte di olio di gomito…

Foto © M. Bruzzo, A. Camatta, F. Reffellato

 

no images were found

 880.001 finally reached Padua Campo di Marte worksops on October 12th

2006!

The day starts at 7AM when SVF members reach Padua Interporto to oil the engine that is already coupled to a peculiar F type boxcar, with double leaf suspensions, and D141.1008 that will pull both to the workshops.

The train starts, some SVF escorting the train and the others that can just take pictures of… the tail of the train end since the rolling stock is running smoothly on the track and therefore the train can move swiftly.

A brief stop at Padua station home signal and then a brief parade on track 1 and A Signal Box and finally ahead towards Campo di Marte. There the train stops and the D141 engine leaves, replaced by the D225 serving in the workshops.

This newly arrived engine shunts our beloved locomotive in the destination building, the oldest one in the workshops.

A brief thrill but the doorway summer beam is an couple of inches tall enough to let the engine pass through. And after the ritual fulfillment it’s time to open the elbow grease cans…

Pictures © M. Bruzzo, A. Camatta, F. Reffellato

 

no images were found